CdZ Millennium - It's time for a new era

* NEWS! La Saga di Hades - Capitolo Elisio in TV:
Nell'ultima
intervista rilasciata alla community di Anime Fun, il responsabile della fascia ragazzi Mediaset (Fabrizio Margaria), ha ufficializzato l'acquisizione dei diritti legati ai sei episodi dell'Elisio, che saranno trasmessi su Italia 1 nel corso del 2011. Confermato alla direzione del doppiaggio, all'adattamento dialoghi e come voce di Pegasus, semmai ce ne fosse stato bisogno, il grande Ivo De Palma. Potete parlarne nel BURNINGBLOOD.IT Forum.

SEGUI LE ULTIMISSIME SU...

FacebookFacebook

MySpaceMySpace Yahoo!Yahoo! YouTubeYouTube WordpressWordpress

Social Icons By komodomedia.com

Intervista a Fabrizio Mazzotta

INTERVISTA A FABRIZIO MAZZOTTA

Quella che segue è un'interessante intervista telematica che il sottoscritto (Sacro Leo) ha raccolto con il mitico Fabrizio Mazzotta, direttore di doppiaggio del quarto film: "L'ultima battaglia" (1989). Fabrizio è sicuramente conosciuto come voce italiana di tantissimi personaggi animati, tra cui Eros in "C'era una volta... Pollon" e Krusty il clown ne "I Simpson". Oltre ad essere un eccezionale caratterista, è anche un valente dialoghista e direttore del doppiaggio, specializzato nel settore dell'animazione.

Tra le sue direzioni più importanti troviamo la lunga serie di "Inuyasha", dalla seconda alla sesta annata, "Neon Genesis Evangelion", la riedizione ufficiale di "Mobile Suit Gundam", seguita personalmente dal creatore Yoshiyuki Tomino, e per il cinema il recente "Dragonball Evolution", remake americano live-action (con attori in carne ed ossa) del celebre manga di Akira Toriyama.

Fabrizio Mazzotta possiede anche un blog personale, che vi invito a leggere: MAZZOTTAMAGAZINE.

Fabrizio Mazzotta1) Fabrizio Mazzotta, indimenticato interprete del personaggio di Eros in "C'era una volta... Pollon", nonché stimato direttore di doppiaggio. Nel tuo ricco curriculum, figura anche la direzione di uno dei quattro film de "I Cavalieri dello Zodiaco" intitolato "L'ultima battaglia". Sebbene siano passati oltre dieci anni da allora, cosa ricordi di quella breve esperienza?
Sono orgoglioso di aver potuto affrontare la direzione di doppiaggio di una delle serie di anime più famosa al mondo. Sono passati molti anni da questa mia esperienza, ma ricordo che c’era l’intenzione di avvicinarci più fedelmente agli intenti originali dell’autore, e soprattutto di dare finalmente delle voci giovanili ai personaggi che, ricordiamolo, sono degli adolescen
ti. Mentre nel doppiaggio eseguito a Milano siamo abituati a sentire delle voci pesanti e troppo adulte, a parer mio. Per il resto ho cercato di realizzare il film come se fosse un film cinematografico e non un “semplice” cartone animato per bambini.

2) Prima di prendere parte all'edizione italiana, conoscevi già la serie?
Si, certamente. Sono un grande esperto di fumetti e cartoni animati e sarebbe stato impossibile non conoscere questa famosissima serie. Che, anche se i miei gusti sono rivolti più ad altri titoli, riesco ad apprezzare.

3) A te venne affidata esclusivamente la direzione degli antagonisti, che avvenne a Roma, mentre il resto fu doppiato a Milano. Le voci, tra cui quella di Alessandra Di Sanzo su Lucifero (molto distante dall'originale), ti furono imposte dal cliente (l'allora Dynamic Italia) oppure fosti direttamente tu a sceglierle?
Ahimé, no. La voce di Alessandra Di Sanzo mi fu imposta. Conta che all’epoca, il responsabile del settore video della Dynamic Italia si chiamava Francesco Di Sanzo ed era il fratello! è semplice capire il perché di questa imposizione. Io per doppiare Lucifero avrei voluto una voce suadente, incantevole, come Roberto Pedicini o Massimo Rossi ma… non ci fu verso: la sorella di Di Sanzo doveva lavorare e quindi ho dovuto dirigere il doppiaggio. è occorso molto tempo, più dell’usuale, per doppiare la sua parte e devo dire che il risultato non mi ha soddisfatto. Ma d’altra parte non ci si improvvisa doppiatori! Quella non fu una scelta saggia, secondo me, e il prodotto ne ha risentito. Per quanto riguarda le altre voci, invece, mi pare di ricordare che ho potuto scegliere in libertà e sentire delle voci giovani sui protagonisti mi ha fatto piacere!

4) L'altra metà della direzione appartiene ad Ivo De Palma (storica voce del protagonista Pegasus), hai mai avuto modo di conoscerlo di persona?
Si, ci siamo conosciuti molti anni fa a Milano ad una manifestazione di fumetti, durante una conferenza sul doppiaggio. C’eravamo noi due e altri doppiatori. In più, se la memoria non mi inganna, andai a Milano, allo studio PV, per dirigere De Palma perché doveva doppiare Devilman in un film video per la Dynamic. Gran bella voce, davvero. Potrebbe doppiare Richard Gere!

5) Tempo fa, in occasione del Napoli Comicon 2008, il tuo nome venne associato a delle dichiarazioni, probabilmente fraintese, in merito all'edizione italiana della Saga di Hades che, a quanto leggo, hai definito "pesantemente censurata". Puoi chiarirci a cosa ti riferivi?
Sicuramente fraintese! Io non ho avuto modo di vedere l'edizione italiana della Saga di Hades, per cui non ho affatto dato giudizi in merito. Forse mi riferivo ad alcune serie censurate in generale (e a me la censura, in linea di massima, non piace), ma di certo non a quella serie che - ripeto! - non ho visto. Girano tante voci nei forum. Si rischia di avere il mal di testa a credere a tutto quello che si legge!

6) Nel ringraziarti per la tua disponibilità, colgo l'occasione per chiederti (se vorrai) di anticiparci qualcuno dei prossimi lavori che ti vedono impegnato.
L'ultima battagliaA settembre inizierò a dirigere la seconda serie di "Code Geass", un anime che trovo stupendo! Poi devo dirigere il doppiaggio di un nuovo film di "Evangelion", una specie di remix di "Death & Rebirth" e il "The End" (già usciti anni fa per la Panini Video). Il tutto per conto della Dynit. Poi dovrò doppiare la nuova ennesima stagione de "I Simpson": sono più di vent’anni che Krusty il clown ha la mia voce!

Nota: La foto di Fabrizio Mazzotta è tratta dal sito "Il mondo dei doppiatori". Intervista pubblicata il 2 settembre 2009.

Cerca nel sito: